LA REDAZIONE

CAPOREDATTORE

ELISANGELICA CECCARELLI
Giornalista professionista, nata a Bibbona (Livorno), dopo il diploma di maturità classica si è laureata, con il massimo dei voti, alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Filologia Dantesca. Giornalista pubblicista fin dal 1991, dopo due anni di tirocinio nel quotidiano "Il Tirreno", dove si è occupata di critica cinematografica, diventa giornalista professionista. Dal 1990 segue puntualmente per Tvr Teleitalia 7 Gold i Festival cinematografici di Cannes e Venezia curando, insieme al collega Federico Berti, la rubrica settimanale "Grande Cinema". Per il Nice Film Festival, il Festival del giovane cinema italiano nel mondo, ha seguito le edizioni di Mosca, San Pietroburgo, New York e Amsterdam. Ha curato molti speciali cinematografici da altre città europee come Londra e Parigi. Durante questi anni, ha intervistato i più grandi nomi del cinema sia internazionale che nazionale creando, all'interno di Tvr Teleitalia 7 Gold, un archivio di oltre 2.000 video interviste. Nomi come Giancarlo Giannini, Michele Placido, Dario Argento, James Ivory, Jeremy Irons, Isabelle Huppert, Claude Chabrol, Monica Bellucci, Claudia Cardinale, Virna Lisi, Bernardo Bertolucci, i fratelli Taviani, sono passati dai microfoni di Elisangelica Ceccarelli e di Federico Berti svelando curiosità, aneddoti e segreti del mondo della celluloide. Nel 2006, in collaborazione con Federico Berti, ha pubblicato il volume "Grande Cinema", raccolta di interviste cinematografiche ai più importanti attori e registi di tutti i tempi. Nel 2008 pubblica "Elisangelica in corto", una raccolta di racconti atipici tra la realtà e l'incubo. Nel 2009 pubblica il volume "TVR Teleitalia 7 GOLD -Dalla nascita al matrimonio", dove ripercorre, con stile divertente e scanzonato, le tappe fondamentali dell'emittente televisiva toscana. Una narrazione ricca di aneddoti e riferimenti storici importanti.Collabora con il Comune di Prato ad "Officine Giovani" sia come docente di laboratori sul cinema che come curatrice di serate con proiezioni.Ha scritto critiche cinematografiche sul "Corriere di Firenze" e l'inserto "Week end go". Attualmente è caporedattore di Tvr Teleitalia 7 Gold, dove si occupa, oltre che della rubrica "Grande Cinema", dell'organizzazione del telegiornale, degli speciali giornalistici e della redazione in generale.

CLAUDIA GUASTI

LUCA LAZZERINI

Laureatosi nel 1995 in Scienze Naturali, ha collaborato, in qualità di antropologo, con l'Università degli Studi di Firenze e, dal 1997, con la Soprintendenza Archeologica della Toscana, in vari progetti di ricerca e numerose campagne di scavo, partecipando anche ad alcuni corsi di formazione e seminari. Dai Campi Scuola di Alia (Palermo) del 1995 e 1996 per gli studenti di Scienze Biologiche e Naturali degli Atenei di Firenze e Palermo, è nata la pubblicazione "Appunti di Paloebiologia", edizioni Medicalbooks. Dal 2000 al 2001 ha lavorato come funzionario tecnico presso la sezione di Antropologia ed Etnologia del Museo fiorentino di Storia Naturale. Nel 2000 ottiene un Master Interuniversitario in Comunicazione della Scienza. Parallelamente alle attività in campo scientifico, ha svolto varie collaborazioni a carattere giornalistico. Dal 1994 al 1996 ha scritto la "Storia della Fiorentina" per il bisettimanale "La Gazzetta Viola" e dal 1996 al 1997 ha collaborato con la redazione di Radio One. Diventato giornalista pubblicista nel 1997, dal 1998 al 1999 ha partecipato con servizi in voce e in video al programma "Toscana Mon Amour", in onda su Canale 10 e, dal 2006 al 2007, ha contribuito alla realizzazione della trasmissione "Sorella Terra", in onda su Tvr Teleitalia. Tra le sue produzioni anche il saggio "Fra Calcio e Musica" e il film - documentario "Antognoni e Firenze: una storia d'amore", vincitore del premio speciale istituito dal CONI nell'ambito della rassegna del Cinema Sportivo tenutasi a Palermo nel 1993.

MARCELLO LAZZERINI

Ha iniziato la professione nella carta stampata, poi, dopo un periodo nello staff del Sindaco di Firenze, durante il quale si è occupato anche di convegni, missioni internazionali (Usa e Cina) e mostre d'arte, negli anni Ottanta e Novanta, è stato conduttore e inviato speciale della RAI per la sede della Toscana, collaborando alle storiche rubriche "Il calcio minuto per minuto", "Blitz" di Gianni Minà, "Dribbling" di Gianfranco De Laurentiis, "Domenica Sprint" e altre ancora. Ha scritto numerosi libri. Vincitore del Premio Letterario "Bancarella Sport" (1993) con "La Leggenda di Bartali", ha curato una serie di pubblicazioni tra cui "Omaggio a Giorgio La Pira", "Montale", "La musica nella scuola", "Firenze:note di storia e di urbanistica", "Il Piviere", "Il Sole dentro", "Per rabbia e per amore". Nel 1993 ha realizzato, con la collaborazione di Luca Lazzerini e Pierre Lanfranchi, il film documentario "Antognoni e Firenze: una storia d'amore", Premio Presidenza del Coni all'International Sport Film Festival di Palermo. Nel 2003 e 2004 ha assunto la direzione artisitca del festival cinematografico "Fellini & Chianciano". Nel 2010, per la Romano Editore, ha scritto il testo teatrale "Celeste e Galileo", rappresentato in anteprima, nell'ottobre del 2010, a New York,  nel prestigioso "Theatre for the New City".



GIULIA PRUNETI

Giornalista professionista, è nata e vive a Firenze. Laureata in Scienze politiche (indirizzo storico-politico) presso la Facoltà Cesare Alfieri di Firenze con una tesi sulla Spagna durante il regime franchista. Lavora su Tvr Teleitalia/ 7Gold dal 2006, dove conduce rubriche di attualità, notiziari, approfondimenti culturali. Dal 2003 collabora su ogni numero con la rivista Archeologia Viva (Giunti Editore) per la rubrica “Stampa estera”, per le interviste "con i protagonisti" e per approfondimenti sulla situazione dei beniculturali in Italia. Per la stessa rivista svolge anche attività di addetta stampa ed è responsabile delle pubbliche relazioni.

FEDERICO BERTI

Dopo aver frequentato i corsi di Storia del Cinema tenuti dal Prof. Edoardo Bruno alla Facoltà di Magistero dell'Università di Firenze, inizia la collaborazione con l'emittente Tvr Teleitalia. Negli stessi anni inizia ad occuparsi di cinema, spettacolo, cultura, per il quotidiano "La Nazione". Nel 1992 è assistente alla regia di Alessandro Benvenuti per il film "Caino e Caino" con Enrico Montesano. Nel 1996, insieme a Natalia Aspesi, Lietta Tornabuoni, Italo Moscati e altri nomi prestigiosi, firma il libro "Ossessione di essere diva", libro dedicato all'attrice pratese Clara Calamai. Nel 1999 collabora con TMC Tele Monte Carlo realizzando dodici puntate del programma "Alla ricerca del gusto", mentre, l'anno successivo, conduce per Rai Sat quaranta puntate di "Sapori di Cinema". Nel 2004 è autore dell'intervista - documentario "Storia di Piero", l'affascinante ritratto dedicato ad uno degli sceneggiatori più importanti del cinema italiano: Piero De Bernardi. Nel "bel mezzo della sua vita" ha già visto oltre diecimila film, molti dei quali da dimenticare. E' celibe ma ha una figlia adottata a distanza che vive a Cochin (India), ama leggere, fotografare, viaggiare e, soprattutto, la buona cucina italiana.